martedì 28 luglio 2009

Lo spettacolo deve continuare


Una notizia tranquillizzante riservata a chi ha subito un gravissimo incidente e il nome del vincitore. Ecco il titolo del giorno dopo: "Massa sta bene. Vince Hamilton".

Chi ha dimenticato Ayrton Senna e la curva del Tamburello di Imola, il 1 maggio 1994, il giorno successivo l'altro terribile incidente in cui perse la vita Ratzemberger?

La gara proseguiva e, mentre guardavamo le immagini scorrere, sapevamo che per lo sfortunato pilota non ci sarebbero state speranze.

Lo spettacolo continua e, perchè ciò avvenga, ogni volta viene dimenticato un sentimento importante, il rispetto per l'uomo.

domenica 26 luglio 2009

Una trappola

Diceva Giovanni Verga che il matrimonio è come una trappola per topi; quelli che son dentro vorrebbero uscirne, e gli altri ci girano intorno per entrarvi.


Oggi l'articolo più letto di Corriere On Line è di Isabella Bossi Fedrigotti: racconta di Paola, una donna che nella trappola del matrimonio vorrebbe entrarci e lo ha dichiarato su un forum, scatenando i commenti stizziti degli internauti di sesso maschile.

Una grande sfida essere sposati, essere fedeli, essere insieme. Una sfida che molte persone non raccolgono, per diversi motivi.


In mezzo a tanti problemi ed alle prese con la crisi economica peggiore degli ultimi cinquant'anni, i lettori di un quotidiano on line si appassionano ancora all'argomento matrimonio e questo ci lascia intravedere quanto sia importante la visione del nucleo, quello familiare, che sta alla base di ogni società.

domenica 19 luglio 2009

www.italia.it L'Italia va in Rete, farà goal?


"Benvenuti in Italia" è il messaggio di apertura del nuovo sito italiano dedicato al turismo. Attivato da pochi giorni, sotto il patrocinio del Ministro del Turismo, ha movimentato il fine settimana dei blogger ed in questi due giorni dalla Rete sono arrivati molti commenti, tante critiche e qualche suggerimento.
Ho voluto fare una "mini-indagine" via e-mail, risultato: critiche dagli addetti ai lavori, reazioni positive dai non addetti.
Forse i blogger e la blogosfera - o blogopalla che dir si voglia - sono un mondo ancora chiuso? oppure, come sostengono tanti, siamo tutti noi?
Se siamo noi, anche http://www.italia.it/ - un poco - ci rappresenta. Cosa ne pensate?

domenica 5 luglio 2009

Le azioni che non facciamo

Se è vero che le nostre scelte hanno influenza sul mondo vicino e lontano che ci circonda, è altrettanto vero che uguale influenza esercitano le cose che non facciamo.

«Una promessa ai poveri è sacra. »

Le semplici parole dell'Arcivescovo e Premio Nobel Desmond Tutu provocano un'eco che arriverà a L'Aquila nei prossimi giorni ed avrà riflessi sul G8. Qualche anno fa sono stati stanziati fondi a favore del continente africano e non tutte le nazioni europee, tra cui l'Italia, hanno mantenuto gli impegni presi.

Certo, è arrivata la crisi, ma non è argomento che attiene le promesse fatte e quelle non mantenute. Tutu dichiara: "È un atto di grazia e grande leadership quando vengono fatti tutti gli sforzi per rispettare quei patti, per questo quei paesi del G8 che guidano gli sforzi per i poveri meritano il plauso."

Chi sa se riusciremo a comprendere che dobbiamo allargare gli orizzonti del nostro cuore e della nostra mente al resto del mondo; se riusciremo a capire che non è più possibile abitare nella zona privilegiata di questo "mondo globale" - dove sono disponibili acqua, cibo, energia, istruzione, cure e diritti - e, nel contempo, ignorare l'altra metà che ne è quasi priva.
Se riuisciremo a comprendere che dobbiamo pretendere di più, anche da noi stessi, per salvare la dignita di questi uomini, ma anche la nostra.
Chi lo sa?
Da....sono 34 milioni i bambini africani tornati a scuola dopo la cancellazione del debito 2005.....
A.....il cavo da terabite per la connessione Internet tra Europa e Africa sarà inaugurato entro la fine del mese)